venerdì 9 dicembre 2016

Punta Almana e monte Rodondone (da Portole) E-EE

Saliamo a Punta Almana, spartiacque tra il lago d'Iseo e la Val Trompia, con il sentiero attrezzato Filippo Benedetti, poi rispetto al classico itinerario allunghiamo il percorso passando il monte Rodondone e Santa Maria del Giogo.

DATA: 16 ottobre 2016

PARTENZA: Con l’autostrada A4 usciamo al casello di Ospitaletto seguendo inizialmente le indicazioni per Paderno, poi per il lago d’Iseo. Arrivati al lago (circa 15 km dal casello) ne percorriamo la sponda orientale (versante Bresciano) e poco prima di arrivare a Sale Marasino iniziamo a risalire a destra tra i meandri di stradine con l’obbiettivo di raggiungere la località Portole e l’omonimo ristorante dove termina l’asfaltata.




Stralcio della mappa interattiva Kompass dal sito  http://maps.kompass.at

ITINERARIO: Portole q.560 (Dal ristorante Portole iniziano due carrozzabili, cartelli e tabella, prendiamo quella a sinistra, direzione nord/est, che è Sentiero Filippo Benedetti-SFB)      Bivio q.598 (A destra è carrozzabile privata ad uso per alcune seconde case, stiamo su quella principale in salita)      Bivio q.655 (Cartelli: a destra è carrozzabile cementata per l’osteria Pastina in località Pezzuolo, noi andiamo dritto sul sentiero SFB ora su larga mulattiera, indicazioni per forcella Sale)        Bivio q.670 (A sinistra c’è un largo sentiero sbarrato con cartello di divieto alle moto da cross, stiamo in salita nel bosco sulla nostra mulattiera)       Olo q.704 (Maestà, sulla nostra destra c’è la casa abbandonata di Olo, continuiamo sulla mulattiera SFB in salita)      Carrozzabile q.785 (Innesto su carrozzabile cementata, a destra in discesa riporta a Portole, la teniamo a sinistra in salita)        Fonte q.854 (Passata la minuscola area pic-nic c’è la fonte dove sgorga poca acqua)       Noase q.864 (Casa per vacanze, appena dietro l’edificio scende il sentiero “Malghe in Rete-Le Valli, stiamo in salita sulla nostra carrozzabile che momentaneamente diventa larga mulattiera)   –    Bivio q.931 (Cartelli assenti: a destra c’è un largo sentiero sterrato, noi andiamo dritto sulla nostra carrozzabile/mulattiera)   –    Maestà q.951 (Il tracciato si biforca, a sinistra in piano conduce alla casa di Gottola, noi andiamo in ripida salita su mulattiera cementata che teniamo rigorosamente fino alla forcella di Sale)        Forcella di Sale q.1108 (Cartelli e maestà, incrocio: dritto la carrozzabile continua per malga Casere e il rifugio Croce a Marone, dritto a destra di fianco la maestà c’è il CAI 3V su sterrata per Punta Almana, noi andiamo a destra verso una casera, poi senza raggiungerla risaliamo il ripido e verde pendio su esile traccia che è sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana. In breve continuiamo nel bosco e ne usciamo su traccia erbosa di cengia proprio dietro la malga, segni bianco/azzurri sporadici o assenti)       Quota 1260 (Inizia il primo tratto ferrato su cengia, in breve termina e si continua a risalire fino al crinalino soprastante, lo oltrepassiamo e raggiungiamo la seconda parte attrezzata che ci aiuta a superare dei gradini rocciosi)        Punta Almana q.1390 (Poco sotto la cima ci sono i cartelli CAI e il bivio, a sinistra scende il CAI 3V- Variante Bassa, noi saliamo alla grande croce e continuiamo sull’aereo crinale con direzione sud che è sempre CAI 3V, segni bianco/azzurri)    –    Bivio q.1388 (A sinistra scende il CAI 313 su crinalino che conduce a Punta Tesoro, teniamo il nostro crinale CAI 3V con direzione sud)        Bivio q.1266 (Dritto il sentiero non segnato tiene il filo del crinale, il sentiero 3V scende più dolcemente a sinistra compiendo un giro più ampio, vanno bene entrambe le soluzioni)       Bivio q.1224 (Il sentiero 3V si ricongiunge al crinale e ora lo tiene sempre in discesa)      Croce di Pezzolo q.937 (All’inizio del bosco c’è la grande croce sulla sella di crinale, incrocio e cartelli: appena prima della croce a sinistra a ritroso c’è un largo sentiero non segnato, oltrepassiamo la croce e a sinistra scende il CAI 312 nella Val Gardone, a destra in discesa il sentiero non è segnato, a destra in piano il sentiero Filippo Benedetti conduce all’Osteria Pastina a Pezzolo e ci potrebbe far chiudere il giro, noi continuiamo dritto sul largo sentiero 3V nel bosco)       Casa q.946 (Senza nome sulla mappa è abitata saltuariamente. La oltrepassiamo e il tracciato si biforca, ignoriamo il sentiero a destra e andiamo dritto)    –    Piazzola q.963 (Dopo pochi minuti aver lasciato la casa si arriva a una piazzola e termina il largo sentiero, si entra nel bosco e a sinistra scende un sentierino non segnato, il CAI 3V continua dritto in salita)       Folcione q.980 (Vecchia casa adibita a seconda abitazione, ora percorriamo la piccola dorsale dove ci sono dei capanni di caccia e delle gabbie per uccelli, poi il CAI 3V continua scendendo a sinistra su esile sentierino a mezzacosta a tratti infrascato)        Bivio q.971 (A sinistra in discesa scende un sentiero non segnato, noi teniamo il CAI 3V che ora inizia a salire alcune roccette nel bosco)      Sterrata q.990 (Innesto sulla curva a U di una sterrata, dietro di noi c’è a pochi metri una casa, proseguiamo in salita a destra)     Ca’ Spiedo q.1024 (Vecchia casa ad uso vacanza)    –    Deviazione q.1052 (Oltrepassati dei capanni di caccia e delle gabbie per uccelli lasciamo la sterrata, risaliamo a sinistra il sentierino CAI 3V nel fitto bosco, segni sporadici e cartelli assenti)       Monte Rodondone q.1143 (Solo arrivati sulla verde cima usciamo dal bosco, cartello indica la vetta, ora si continua sul crinale CAI 3V con direzione sud alternando bosco e passaggi panoramici, incontriamo alcuni capanni di caccia)       Casa q.955 (Casa per vacanze, scendiamo e poco sotto c’è l’area parcheggio)    –    Rifugio Santa Maria del Giogo q.940 (Adibito a trattoria. Senza salire al rifugio, ignoriamo il sentiero CAI 309 a sinistra e scendiamo a destra sulla stradina asfaltata che inizia proprio da questo punto)     Bivio q.877 (La stradina asfaltata si biforca, dritto continua a scendere, noi risaliamo a destra e in seguito continua come carrozzabile, cartello indica “Gole”)       Bivio q.915 (A destra a ritroso sale una sterrata, stiamo sulla carrozzabile, in breve sopra di noi si possono notare le case quotate 936 da IGM)    –    Bivio q.933 (Bivio della carrozzabile, cartelli assenti: a destra in breve conduce alla case di Gole, noi andiamo a sinistra)     –    Deviazione q.934 (La larga carrozzabile termina arrivati al cancello di entrata di una casa, ora iniziamo a scendere ripidamente su stradello cementato)       Termini q.917 (Casa vacanze alla nostra sinistra e una poco distante alla nostra destra, si continua a scendere ripidamente)     Groppoli q.807 (Vecchia casina di sasso distante poche decine di metri alla nostra destra)    –   Dazze q.704 (Al termine della ripida discesa dello stradello cementato arriviamo alla borgata di Dazze dove c’è una grande maestà e una fonte, incrocio di stradelli, andiamo a destra in piano che è anche CAI 290)      Bivio q.698 (Ci siamo appena lasciati alle spalle le abitazioni, a destra prosegue il CAI 290 su sterrata, noi andiamo dritto tenendo rigorosamente la carrozzabile in piano, cartelli)    –    Bivio q.682 (A sinistra iniziano entrando nel bosco due sentieri non segnati, possono passare inosservati, stiamo sulla nostra carrozzabile)        Bretten q.672 (Lasciamo la carrozzabile che continua in falsopiano, scendiamo a sinistra su mulattiera di fianco le vecchie case di Bretten)      Bivio q.648 (Bivio della mulattiera, cartelli e segni assenti, la prendiamo a destra)         Bivio q.642 (Bivio della mulattiera dopo pochi metri dal bivio precedente, a sinistra si ricollega all’altra mulattiera, continuiamo dritto)    –    Capannone q.640 (Uscendo dal bosco arriviamo a un grande capannone e un piccolo edificio entrambi abbandonati, passiamo tra i due e c’è un bivio, teniamo il largo sentiero a destra che passa proprio sotto il capannone rientrando nel bosco)      Bivio q.620 (Bivio della mulattiera all’interno del fitto bosco, a sinistra scende, noi andiamo dritto passando un fosso d’acqua)       Carrozzabile q.628 (Innesto su carrozzabile che in questo tratto è cementata, la teniamo a sinistra in discesa, a destra condurrebbe a Locasso, segni e cartelli assenti)      Bivio q.595 (Biforcazione della carrozzabile, dritto a destra sale, la teniamo dritto a sinistra)      Portole q.560.

DISLIVELLO TOTALE: 1200 m
QUOTA MASSIMA: Punta Almana q.1390
LUNGHEZZA: 14,5 km
DIFFICOLTA: E-EE


NOTE:


Sentieri



- Per tutto il percorso la segnatura è sporadica o assente, la parte più interessante è la traversata di Punta Almana dalla forcella di Sale alla Croce di Pezzolo. In genere l’itinerario è di difficoltà E, dove solo il sentiero ferrato che dalla forcella di Sale risale alla Punta Almana, seppur molto facile, è riferito a escursionisti esperti.
- Punta Almana è una cima molto frequentata e si rivela un ottimo balcone panoramico sul lago d’Iseo, Monte Isola, monte Guglielmo e le cime adiacenti.


Fonti
- Fonte pochi minuti prima di arrivare alle case di Noase.
- Fonte al paese di Dazze.


TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
TEMPI RILEVATI:
Tempo
Totale (ore)
Portole
0,00
Ca’ Spiedo
3,22
Bivio q.598
0,05
Deviazione q.1052
3,26
Bivio q.655
0,11
Monte Rodondone
3,40
Bivio q.670
0,13
Casa q.955
4,08
Olo
0,18
Rifugio S. M. del Giogo
4,10
Carrozzabile q.785
0,27
Bivio q.877
4,18
Fonte q.854
0,35
Bivio q.915
4,28
Noase
0,37
Bivio q.933
4,34
Bivio q.931
0,45
Deviazione q.934
4,36
Maestà q.951
0,47
Termini
4,37
Forcella di Sale
1.05
Groppoli
4,47
Quota 1260
1,25
Dazze
4,56
Punta Almana
2,10
Bivio q.698
4,58
Bivio q.1388
2,16
Bivio q.682
5,03
Bivio q.1266
2,22
Breten
5,11
Bivio q.1224
2,27
Bivio q.648
5,16
Croce di Pezzolo
2,57
Bivio q.642
5,17
Casa q.946
2,59
Capannone q.640
5,20
Piazzola q.963
3,03
Bivio q.620
5,23
Folcione
3,05
Carrozzabile q.628
5,27
Bivio q.571
3,13
Bivio q.595
5,29
Sterrata q.990
3,17
Portole
5,38



Ristorante Portole q.560
Cartelli e tabella a Portole q.560
Portole q.560 (Dal ristorante Portole iniziano due carrozzabili, cartelli e tabella, prendiamo quella a sinistra, direzione nord/est, che è Sentiero Filippo Benedetti-SFB)
Bivio q.655 (Cartelli: a destra è carrozzabile cementata per l’osteria Pastina in località Pezzuolo, noi andiamo dritto sul sentiero SFB ora su larga mulattiera, indicazioni per forcella Sale)
Dal Bivio q.655 noi andiamo dritto sul sentiero SFB ora su larga mulattiera   
Maestà a Olo q.704

Maestà a Olo q.704
Olo q.704 (Sulla nostra destra c’è la casa abbandonata di Olo)
Su larga mulattiera SFB
Noase q.864
Noase q.864
Maestà q.951 (Il tracciato si biforca, a sinistra in piano conduce alla casa di Gottola, noi andiamo in ripida salita su mulattiera cementata che teniamo rigorosamente fino alla forcella di Sale)

Forcella di Sale q.1108
Maestà alla forcella di Sale q.1108
Forcella di Sale q.1108 (Andiamo a destra verso una casera, poi senza raggiungerla risaliamo il ripido e verde pendio su esile traccia che è sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana)
Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana
Quota 1260 (Inizia il primo tratto ferrato su cengia)
Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana

Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana
Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana
Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana
Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana
Panorama sul lago d’Iseo e Monte Isola

Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana
Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana
Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana

Sentiero 3V- Variante Alta per Punta Almana
Punta Almana q.1390
(Poco sotto la cima ci sono i cartelli CAI e il bivio)
Punta Almana q.1390
Punta Almana q.1390 (Panorama sul lago d’Iseo)
Punta Almana q.1390 (Panorama verso il monte Guglielmo)

Punta Almana q.1390 (Continuiamo sull’aereo crinale con direzione sud che è sempre CAI 3V)
Punta Almana q.1390 (Continuiamo sull’aereo crinale con direzione sud che è sempre CAI 3V)
Discesa da Punta Almana alla Croce di Pezzolo

La minuscola isola di Loreto nel lago d’Iseo
Discesa da Punta Almana alla Croce di Pezzolo
Discesa da Punta Almana alla Croce di Pezzolo

Croce di Pezzolo q.937
Croce di Pezzolo q.937
Folcione q.980 (Vecchia casa adibita a seconda abitazione)
Panorama verso Punta Almana appena passata la casa di Folcione
Da Folcione percorriamo la piccola dorsale dove ci sono dei capanni di caccia e delle gabbie per uccelli, poi il CAI 3V continua scendendo a sinistra su esile sentierino a mezzacosta a tratti infrascato
Bivio q.971 (A sinistra in discesa scende un sentiero non segnato, noi teniamo il CAI 3V che ora inizia a salire alcune roccette nel bosco)

Ca’ Spiedo q.1024 (Vecchia casa ad uso vacanza)
Deviazione q.1052 (Oltrepassati dei capanni di caccia e delle gabbie per uccelli lasciamo la sterrata, risaliamo a sinistra il sentierino CAI 3V nel fitto bosco, segni sporadici e cartelli assenti)
Cartelli al monte Rodondone q.1143
Monte Rodondone q.1143 (Solo arrivati sulla verde cima usciamo dal bosco)
Discesa dal monte Rodondone verso il rifugio Santa Maria del Giogo
Discesa dal monte Rodondone verso il rifugio Santa Maria del Giogo

Rifugio Santa Maria del Giogo q.940
Rifugio Santa Maria del Giogo q.940
Bivio q.877 (La stradina asfaltata si biforca, dritto continua a scendere, noi risaliamo a destra e in seguito continua come carrozzabile, cartello indica “Gole”)
In seguito continua come carrozzabile
Termini q.917
Groppoli q.807

Su stradello cementato in ripida discesa
Dazze q.704
Dazze q.704 (Al termine della ripida discesa dello stradello cementato arriviamo alla borgata di Dazze dove c’è una grande maestà e una fonte)  
Maestà a Dazze q.704
Fonte a Dazze q.704

Dazze q.704 (Incrocio di stradelli, andiamo a destra in piano che è anche CAI 290)  
Tra Dazze e Breten
Arrivo a Breten
Breten q.672 (Lasciamo la carrozzabile che continua in falsopiano, scendiamo a sinistra su mulattiera di fianco le vecchie case di Breten)
Breten q.672
Breten q.672

Sulla mulattiera dopo avere lasciato Breten
Capannone q.640 (Uscendo dal bosco arriviamo a un grande capannone e un piccolo edificio entrambi abbandonati)
Capannone q.640 (Uscendo dal bosco arriviamo a un grande capannone e un piccolo edificio entrambi abbandonati)
Bivio q.595 (Biforcazione della carrozzabile, dritto a destra sale, la teniamo dritto a sinistra)