venerdì 20 gennaio 2017

Monte La Nuda (da Pian d’Ivo) EEAI

Classica salita invernale al monte La Nuda partendo dal rifugio Pian d'Ivo

DATA: 14 gennaio 2017

PARTENZA: Con la statale Porrettana (Bologna-Pistoia) si arriva a Silla e si volta a destra verso gli impianti sciistici del Corno alle Scale, attraversando i paesi di Lizzano in Belvedere, Vidiciatico e l’abitato di La Ca ‘fino a una piazzola adibita al montaggio delle catene da neve per le automobili che precede il paese di Madonna dell’Acero. Qui parcheggiamo e saliamo a sinistra per forestale che è CAI 325 anche “via dei Signori” (indicazioni per il centro visitatori Pian d’Ivo).




Stralcio della mappa interattiva opencyclemap tratta dal sito https://www.opencyclemap.org/

ITINERARIO: Partenza q.1192 (Dalla parte opposta della piazzola adibita al montaggio delle catene da neve, saliamo a sinistra con la forestale CAI 327/CAI 323 o Via dei Signori al rifugio Pian d’Ivo, cartelli)      Rifugio Pian d’Ivo q.1204 (Grande rifugio forestale sempre chiuso, il largo tracciato prosegue in salita dietro l’edificio)        Bivio q.1300 (Cartelli: il CAI 323 prosegue tenendo la forestale “Via dei Signori”e sarà il nostro ritorno, noi risaliamo a destra su sentiero CAI 327 oltrepassando una moderna e fatiscente scultura composto di aste di ferro verniciate)        Bivio q.1450 (Cartelli assenti: alla nostra destra inizia un sentiero abbandonato in piano, noi proseguiamo in salita sul CAI 327, il bivio potrebbe passare inosservato soprattutto in presenza di molta neve)     –    Quota 1670 (Usciamo dal bosco, ora risaliamo il pendio del versante nord del monte La Nuda, sporadici omini di sasso)    –    Monte La Nuda q.1827 (Panorama a 360°, cartelli e innesto sul CAI 129, andiamo a sinistra in discesa, direzione est)    –    Bivio q.1798 (Cartelli: a destra scende il CAI 117 per il rifugio Segavecchia, teniamo il CAI 129 che in breve scende ripidamente i Balzi del Fabuino)    -   Balzi del Fabuino (Il crinalino, aereo e affilato, scende molto ripidamente terminando in breve poco sotto, ora si entra nel bosco e alcuni pini mughi potrebbero ostacolare i primi metri iniziali costringendoci ad aggirarli)       Bivio q.1500 (Un cartello azzurro indica una deviazione a sinistra che conduce alla targa in ricordo di “Stefano Farina”, continuiamo sul CAI 129)   –    Forestale q.1340 (Al termine della discesa ci innestiamo sulla forestale CAI 323 o “Via dei Signori”, la teniamo a sinistra)   -    Bivio q.1300 (Chiudiamo l’anello)   -  Rifugio Pian d’Ivo q.1204   -  Arrivo q.1192

 
DISLIVELLO TOTALE: 700 m
QUOTA MASSIMA: Monte La Nuda q.1827
LUNGHEZZA: 9 km
DIFFICOLTA: EEAI
 

NOTE:


Sentieri



- Condizioni meteo: neve 5-30 cm, vento forte in quota
- Itinerario generalmente frequentato
- Obbligatori i ramponi/piccozza per la discesa dai Balzi del Fabuino


Fonti
- Fonte al rifugio Pian d’Ivo


TEMPI RILEVATI:
Tempo
      Totale
      (ore)
Partenza q.1192
0,00
Rifugio Pian d’Ivo
0,02
Bivio q.1300
0,16
Bivio q.1450
0,37
Quota 1670
1,10
Monte La Nuda
1,35
Bivio q.1798
1,40
Balzi del Fabuino
/
Bivio q.1500
2,27
Forestale q.1340
2,45
Bivio q.1300
3,14
Rifugio Pian d’Ivo
/
Arrivo q.1192
3,25





Partenza q.1192 (Dalla parte opposta della piazzola adibita al montaggio delle catene da neve, saliamo a sinistra con la forestale CAI 327/CAI 323 o Via dei Signori al rifugio Pian d’Ivo, cartelli)
Partenza q.1192 (Dalla parte opposta della piazzola adibita al montaggio delle catene da neve, saliamo a sinistra con la forestale CAI 327/CAI 323 o Via dei Signori al rifugio Pian d’Ivo, cartelli)
Partenza q.1192 (Dalla parte opposta della piazzola adibita al montaggio delle catene da neve, saliamo a sinistra con la forestale CAI 327/CAI 323 o Via dei Signori al rifugio Pian d’Ivo, cartelli)
Rifugio Pian d’Ivo q.1204
La forestale CAI 327/CAI 323 o Via dei Signori
Bivio q.1300 (Cartelli: il CAI 323 prosegue tenendo la forestale “Via dei Signori “e sarà il nostro ritorno, noi risaliamo a destra su sentiero CAI 327 oltrepassando una moderna e fatiscente scultura composto di aste di ferro verniciate)

Bivio q.1300 (Risaliamo a destra su sentiero CAI 327 oltrepassando una moderna e fatiscente scultura composto di aste di ferro verniciate)
CAI 327
Quota 1670 (Usciamo dal bosco, ora risaliamo il pendio del versante nord del monte La Nuda)
Risaliamo il pendio del versante nord del monte La Nuda
Risaliamo il pendio del versante nord del monte La Nuda

Risaliamo il pendio del versante nord del monte La Nuda 
Risaliamo il pendio del versante nord del monte La Nuda 
Asta di legno con “bandiera di ghiaccio”
Monte La Nuda q.1827

Monte La Nuda q.1827 (Panorama sul Corno alle Scale)
Monte La Nuda q.1827
(Zoomata su Punta Santa Sofia al Corno alle Scale)
Dal monte La Nuda q.1827 scendiamo a sinistra in discesa sul crinale condirezione est

Dal monte La Nuda q.1827 scendiamo a sinistra in discesa sul crinale con direzione est
Onde di neve
Dal monte La Nuda q.1827 scendiamo a sinistra in discesa sul crinale condirezione est

Dal monte La Nuda q.1827 scendiamo a sinistra in discesa sul crinale condirezione est
Bivio q.1798 (Cartelli: a destra scende il CAI 117 per il rifugio Segavecchia, teniamo il CAI 129) 
Cartelli al Bivio q.1798
Balzi del Fabuino
(Il crinalino, aereo e affilato, scende molto ripidamente)

Balzi del Fabuino
(Il crinalino, aereo e affilato, scende molto ripidamente)
Balzi del Fabuino
(Il crinalino, aereo e affilato, scende molto ripidamente)
Balzi del Fabuino
(Il crinalino, aereo e affilato, scende molto ripidamente)

Balzi del Fabuino
(Il crinalino, aereo e affilato, scende molto ripidamente)
Balzi del Fabuino (Il crinalino, aereo e affilato, scende molto ripidamente terminando in breve poco sotto, ora si entra nel bosco e alcuni pini mughi potrebbero ostacolare i primi metri iniziali costringendoci ad aggirarli)
Sul CAI 129 appena scesi i Balzi del Fabuino
Sul CAI 129 appena scesi i Balzi del Fabuino

Panorama sul monte Gennaio dal CAI 129
Sul CAI 129
Sul CAI 129
Bivio q.1500 (Un cartello azzurro indica una deviazione a sinistra che conduce alla targa in ricordo di “Stefano Farina”, continuiamo sul CAI 129)   
Sul CAI 129

Sul CAI 129
Sul CAI 129
Forestale q.1340 (Al termine della discesa ci innestiamo sulla forestale CAI 323 o “Via dei Signori”)
Sulla forestale CAI 323 o “Via dei Signori”
Sulla forestale CAI 323 o “Via dei Signori”
Sulla forestale CAI 323 o “Via dei Signori”